Ciao mi presento

CHI SONO

Sono nata nel 1990.
Da sempre residente a Poggio a Caiano in Provincia di Prato. Due città che amo profondamente e alle quali sono legata da un sentimento indistruttibile.
Laureata in giurisprudenza presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore.Mi sono dedicata attivamente alla politica nel 2017, anno in cui mi sono tesserata alla Lega. Un partito che incarna i valori in cui credo profondamente e che mi ha permesso di vivere esperienze istituzionali che oggi ricopro con orgoglio e dedizione.
Nel 2018 mi sono candidata a sindaco di Poggio a Caiano e da giugno dello stesso anno svolgo il ruolo di capogruppo Lega in consiglio comunale.
Nel 2019 sono stata eletta consigliere provinciale a Prato. Due esperienze che mi hanno dato e mi stanno dando tantissimo. Ritengo che occuparsi della cosa pubblica nonché spendersi per i propri cittadini e per il proprio territorio sia una delle esperienze più belle nella vita di una persona.
Quando nel 2020 il partito mi ha dato questa opportunità di candidarmi al consiglio regionale a sostegno del candidato Presidente Susanna Ceccardi, non ho potuto tirarmi indietro. La nostra terra, le nostre colline, le ville medicee, la vallata e tutto ciò che riempie il nostro bel panorama pratese deve essere protagonista in Regione.

Insieme possiamo farcela, per una Prato e la sua provincia protagonista in Toscana!

PROGRAMMA

LE MIE PROPOSTE

ECONOMIA CIRCOLARE

Modello di economia circolare e eccellenza nella produzione tessile. Occorre sostenere il settore attraverso una ferma lotta alla contraffazione, alla concorrenza sleale, ma anche con la riduzione della pressione fiscale regionale verso le imprese.

POLITICHE SOCIALI

Riformeremo le politiche pubbliche sulla casa attraverso l’introduzione di veririche certe sul patrimonio di proprietà dei richiedenti un alloggio pubblico, superando l’autocertificazione, ma anche prevedendo un piano di dismissioni per gli inquilini che da molto tempo vivono in un alloggio ERP così da rinnovare il patrimonio

SICUREZZA

Fare una legge sulla sicurezza urbana prevedendo sostegni concreti per sgombero campi nomadi irregolari, ripristino del decoro urbano, lotta contro le occupazioni abusive, contrasto e bonifica delle discariche abusive

SCUOLA

Come l’intera Toscana anche la comunità di Prato deve fare i conti con la vetustà degli edifici scolastici. (inserire dati) occorre che la regione si faccia garante di un piano di messa in sicurezza degli edifici scolastici. ad oggi le risorse sono sufficienti solo a coprire i costi del 50% degli interventi necessari.

Aeroporto

Dopo le sentenze del TAR e del Consiglio di Stato; dopo un conflitto istituzionali tra comuni della Piana e Regione; dopo anni persi senza che venisse risolto almeno uno dei numerosi problemi che caratterizzano lo scalo fiorentino, è giunto il momento per riunirsi tutti intorno ad un tavolo, fare un’analisi puntuale su come pianificare lo sviluppo e la messa in sicurezza dell’aeroporto con 2 finalità: 1. risolvere il problema dell’inquinamento acustico delle aree di Brozzi, Quaracchi e Peretola; mettere in sicurezza l’aeroporto realizzando una pista compatibile con la vocazione dei territori circostanti così da garantire un serio sviluppo in termini di city airport dello scalo. Toscana aeroporti ha la possibilità sulla base delle prescrizioni presenti nel decreto VIA ma anche sulla base dei contenuti delle sentenze e delle critiche avanzate dai territori, di presentare un progetto che possa superare le criticità che hanno caratterizzato il vecchio masterplan, così da far decollare tutta l’area metropolitana fiorentina tenendo di conto anche e sopratutto della piana e di Prato

SANITà

La politica di accentramento in sole 3 ASL del PD e Renzi hanno di fatto peggiorato il sistema sanitario regionale. Una schiforma ospedalocentrica che ha dimenticato la necessità di cura per gli anziani e per i diversamente abili. In questi anni abbiamo assistito alla chiusura di presidi sanitari periferici, mancati investimenti nella realizzazione delle Case della salute. Per ogni problema sanitario l’unica possibilità offerta al cittadino è quella del pronto soccorso e dell’ospedale. Questo modello ha aumentato i costi di gestione; ha creato lunghe attese; l’assenza di risposte verso i malati cronici; abbassamento dei livello di assistenza. Noi ripristineremo le ASL su base provinciale, ma sopratutto costruiremo servizi di prossimità per gli anziani e i diversamente abili. Aumenteremo il fondo per la non autosufficienza al fine di garantire a tutti i nostri concittadini la dignità di vivere e la libertà di muoversi

Identità Culturale

Prato è un esempio di comunità le cui relazioni si strutturano sui valori democratici, repubblicani e liberali sanciti nella nostra Costituzione. il nostro impegno e la nostra ispirazione valoriale è la nostra costituzione – che abbiamo difeso contro la riforma Renzi

INFRASTRUTTURE

Occorre raddoppiare tutta la tratta ferroviaria Viareggio – Lucca – Pistoia _ Prato Firenze; occorre portare a termine la realizzazione delle terze corsie autostradali; occorre realizzare finalmente la Bretella Lastra Signa Prato, che ricordo essere ad oggi costata ai cittadini toscani 29 Ml senza neppure l’apertura dei cantieri. Una nuova strategia che veda prato protagonista in termini di raccordo infrastrutturale. Occorre collegare la costa – porti di valenza nazionale (Livorno Massa e Piombino) con l’interporto pratese così da collegare la nostra costa al centro e nord italia. ciò significa investire sul passante appenninico, partendo dall’Interporto della Toscana centrale, da Prato, verso Bologna.

SEGUIMI!

ULTIMI POST PUBBLICATI

🔴 *SONDAGGIO FRESCO-FRESCO MENTANA: LA LEGA VOLA (+1,1% IN UNA SETTIMANA), MALE PD E 5 STELLE*
Dopo il Corriere, anche il TGLa7 nel sondaggio del lunedì di oggi conferma la crescita della Lega.
Vedi di piùVedi di meno

Vedi su Facebook

1 giorno fa

Diletta Bresci Lega

Buon pomeriggio amici!
Tra poco mi collego per il consiglio comunale.
Stasera, tra i vari atti che ho presentato in questi mesi, ne saranno discussi due ossia:

📌 un odg in cui, a fronte del covid, chiedo un bonus da erogare ai commercianti, p.Iva, per coprire le spese che hanno dovuto sostenere per la sanificazione dei locali e dove invito inoltre l’amministrazione a promuovere un tavolo permanente con gli esercenti del territorio coinvolgendo anche le associazioni di categoria per la gestione della crisi e volto a garantire sostegni economici diretti;

📌 un’interrogazione in merito alle centraline per la rilevazione di polveri sottili;

Vi tengo aggiornati! 😉
Vedi di piùVedi di meno

Vedi su Facebook

2 giorni fa

Diletta Bresci Lega

LA LEGA DI SALVINI CRESCE…MA NESSUNO LO DICE!
PAURA?!?
Vedi di piùVedi di meno

Vedi su Facebook

3 giorni fa

Diletta Bresci Lega

Buon sabato sera amici!
Il mio sabato è iniziato con la commissione bilancio di stamani e lunedì ci sarà la fase clou: consiglio comunale!
Nel frattempo noi continuiamo a rimanere ZONA ROSSA mentre altre regioni sono già tornate zona arancione.
Ringraziamo x questo le politiche attuate dalla regione Toscana, senza un minimo di pianificazione su come affrontare la pandemia di questi mesi e senza la capacità di prendere decisioni.
E fortuna dal governatore Giani era stato detto che dal 29 novembre la Toscana avrebbe avuto tutti i requisiti per tornare zona arancione…
Così mentre le loro “crisi d’identità” proseguono la nostra economia, la nostra produzione, il nostro commercio rischiano di morire!
Vedi di piùVedi di meno

Vedi su Facebook

3 giorni fa

Diletta Bresci Lega

🚫 #PRODI CHIEDE PIÙ IMMIGRATI PERCHÉ ‘FACCIAMO POCHI FIGLI’.
MA ANCORA PARLA?
Vedi di piùVedi di meno

Vedi su Facebook

PREFERENZA

COME VOTARMI

SCOPRI COME POTERMI CONTATTARE

LA POLITICA È PRIMA DI TUTTO ASCOLTO